Tè Verde (CAMELIA SINENSIS)

Tè Verde (CAMELIA SINENSIS)

Questo tè verde dai molti benefici, usato per migliaia di anni dalle civiltà asiatiche sia come bevanda che come rimedio. Tuttavia, merita di essere discusso in dettaglio e alle sue molteplici virtù ...

Origine

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il colore del tè (verde, nero, rosso o bianco) non si riferisce a una varietà di albero ma alle trasformazioni che subisce. Provengono tutte dallo stesso albero sempreverde, la Camelia Sinensis. La specificità del tè verde è che le sue foglie vengono raccolte e poi essiccate direttamente, senza essere ossidate o fermentate, come avviene per gli altri tè. È grazie a questa assenza di trasformazione che conserva tutte le sue virtù ed è quindi il più rinomato per i suoi benefici sulla salute.

Ci sono più di 3.000 varietà diverse di tè verde, le più conosciute sono in Cina: Chun Mee, Gunpowder, Long Jing e Huang Shan Mao Feng, e in Giappone: Sencha, Bancha, Gyokuro e Genmaicha.

Il tè verde è stato menzionato per la prima volta nel Libro dei Canti cinese nell'VIII secolo a.C., ma non è diventato popolare fino a circa l'VIII secolo, sotto la dinastia Tang in Cina. Fu poi esportato in Mongolia e in Tibet, e durante il IX secolo in Giappone.

Il tè verde è uno dei pilastri della medicina tradizionale asiatica ed è sempre stato usato per le sue proprietà stimolanti e digestive.

In fitoterapia, è noto per la sua azione diuretica e le sue proprietà antiossidanti.

Fu solo nel XVII secolo che l'Europa scoprì il tè, dall'Olanda alla Germania, all'Italia e al Portogallo. Poi, ha incontrato il successo per il quale è noto in Inghilterra, che ha anche introdotto il tè Five O'clock.

Oggi, il tè è la bevanda più consumata nel mondo, ma il tè verde rappresenta "solo" il 18% del consumo mondiale di tè, molto indietro rispetto al tè nero.

Composizione

Il tè verde è il tè i cui principi attivi sono stati meglio conservati grazie all'assenza di ossidazione e fermentazione. La sua composizione brilla per il suo impressionante contenuto di antiossidanti.

Contiene il 20% di composti fenolici, che rappresenta circa 400 mg di polifenoli totali per tazza, tra cui acidi fenolici, tannini, flavonoli e catechine, tra cui il famoso EGCG (epigallocatechina-3-gallato), che è il più abbondante nel tè verde.

Oltre a questi antiossidanti, il tè verde è ricco di proteine (15-20%), carboidrati (5%), polisaccaridi (13%) e caffeina (0,5-10%).

Per quanto riguarda le vitamine, il tè verde contiene acido ascorbico (vitamina C) e vitamine del gruppo B.

Benefici e virtù

Riduce il colesterolo

La ricchezza di catechine antiossidanti del tè verde è responsabile del suo effetto ipocolesterolemizzante. Il primo studio che conferma questa ipotesi risale al 2008(1), evidenziando gli effetti protettivi dei flavonoidi sui rischi cardiovascolari.

Una grande meta-analisi condotta in Cina nel 2011 ha mostrato "che la somministrazione di bevande o estratti di tè verde ha ridotto significativamente le concentrazioni sieriche di TC e colesterolo LDL".(2)

Migliora la memoria e l'attenzione

Nel 1998, due studi hanno dimostrato gli effetti della caffeina (da caffè e tè) sul miglioramento delle prestazioni cognitive(3)(4).

Più tardi nel 2014, gli effetti degli estratti di tè verde sulla memoria sono stati studiati(5) e i risultati hanno fornito la prima prova di un effetto benefico putativo di tè verde sul funzionamento cognitivo, in particolare sull'elaborazione della memoria di lavoro.

Infine, uno studio trasversale condotto nel 2006 su 1000 soggetti di età superiore ai 70 anni ha concluso che "un consumo maggiore di tè verde è associato a una minore prevalenza di deterioramento cognitivo negli uomini.(6)

Aiuto al dimagrimento

Il tè verde, la bevanda detox per eccellenza, è associato nella mente delle persone al dimagrimento. Questa reputazione è giustificata?

Sì, secondo diversi studi, tra cui questo studio randomizzato del 2007(7) , che ha concluso che "L'ingestione continua di un GTE [estratto di tè verde] ricco di catechina ha portato a una riduzione del grasso corporeo, del SAP e del colesterolo LDL, suggerendo che l'ingestione di tale estratto contribuisce a una riduzione del rischio di obesità e di malattie cardiovascolari".

Un altro studio condotto in Thailandia su soggetti obesi ha scoperto che il tè ha aumentato il dispendio calorico a riposo (metabolismo) e l'ossidazione dei grassi, promuovendo così una riduzione del peso corporeo(8).

Prevenzione di alcuni tipi di cancro

Le catechine del tè, specialmente l'EGCG, si crede che promuovano l'autodistruzione delle cellule tumorali. Secondo uno studio del 2011 condotto in Giappone presso l'Institute of Clinical Oncology Research(9), il tè verde è semplicemente riconosciuto come "la bevanda più efficace contro il cancro". Lo studio dimostra che l'uso simultaneo di tè verde e trattamenti anti-cancro può potenziare i loro effetti.

Diversi studi sugli animali hanno dimostrato che le catechine inibiscono la crescita delle cellule maligne nei tumori del polmone, del seno, dell'esofago, della prostata, del fegato e della pelle.

Uno studio svedese del 2005 ha esaminato prospetticamente l'associazione tra consumo di tè e rischio di cancro ovarico(10) in 61.057 donne di età compresa tra 40 e 76 anni. I suoi risultati hanno suggerito "che il consumo di tè è associato a un rischio ridotto di cancro ovarico epiteliale in una relazione dose-risposta".

Migliora la densità ossea

L'evidenza epidemiologica ha dimostrato un legame tra il consumo di tè e la prevenzione della perdita ossea legata all'età in donne e uomini anziani. Un importante studio del 2009 che cerca di capire i meccanismi di questo effetto protettivo(11) ha evidenziato il ruolo degli antiossidanti. Combattendo lo stress ossidativo, un fattore patogeno chiave nella perdita ossea legata all'età, le catechine del tè verde proteggono la densità minerale ossea (BMD) e prevengono l'osteoporosi.

Posologia

Il tè verde può essere consumato come infuso o in estratti (capsule).

Quando preparate il tè, assicuratevi di scegliere il tè sfuso, non quello in bustina, e di usare acqua calda ma non bollente (idealmente 70°) per preservare le sue qualità nutritive. Gli effetti benefici del tè verde sulla prevenzione del cancro o sul peso sono osservati a partire da 3 tazze di tè al giorno, e fino a 10 tazze al giorno.

Negli estratti, le dosi efficaci sono tra 1,2 e 2,3 g di estratto di tè verde o 490 a 700 mg di catechine.

Effetti collaterali e controindicazioni

A causa del suo contenuto di caffeina, i trattamenti a base di tè verde non sono raccomandati per i bambini e le donne incinte, o per le persone che soffrono di disturbi del sonno, aritmia cardiaca o pressione alta.

Inoltre, il suo alto contenuto di flavonoidi può ridurre l'assorbimento del ferro se bevuto con un pasto. Le persone con anemia dovrebbero quindi fare attenzione a berlo a distanza dai pasti.

Riferimenti

1. Hooper L, Kroon PA, et al. Flavonoids, flavonoid-rich foods, and cardiovascular risk: a meta-analysis of randomized controlled trials. Am J Clin Nutr. 2008 Jul;88(1):38-50.
2. Zheng, X. X., Xu, Y. L., Li, S. H., Liu, X. X., Hui, R., and Huang, X. H. Green tea intake lowers fasting serum total and LDL cholesterol in adults: a meta-analysis of 14 randomized controlled trials. Am.J.Clin.Nutr. 2011;94(2):601-610
3. Durlach PJ. The effects of a low dose of caffeine on cognitive performance. Psychopharmacology (Berl) 1998;140:116-9.
4. Hindmarch I, Quinlan PT, Moore KL, Parkin C. The effects of black tea and other beverages on aspects of cognition and psychomotor performance. Psychopharmacol 1998;139:230-8.
5. Schmidt A et coll Green tea extract enhances parieto-frontal connectivity during working memory processing. Psychopharmacology (Berl). 2014 Oct;231(19):3879-88
6. Kuriyama S et coll. Green tea consumption and cognitive function: a cross-sectional study from the Tsurugaya Project. Am J Clin Nutr. 2006 Feb;83(2):355-61.
7. Nagao T, Hase T, Tokimitsu I. A green tea extract high in catechins reduces body fat and cardiovascular risks in humans. Obesity (Silver Spring). 2007 Jun;15(6):1473-83.
8. Auvichayapat P, Prapochanung M, et al. Effectiveness of green tea on weight reduction in obese Thais: A randomized, controlled trial. Physiol Behav. 2008 Feb 27;93(3):486-91. Epub 2007 Oct 18
9. Suganuma M, Saha A, Fujiki H. New cancer treatment strategy using combination of green tea catechins and anticancer drugs. Cancer Sci 2011; 102: 317–323.
10. Larsson SC, Wolk A. Tea consumption and ovarian cancer risk in a population-based cohort. Arch Intern Med 2005;165:2683-6
11. Shen CL, Yeh JK, Cao JJ and Wang JS: Green tea and bone metabolism. Nutr Res. 29:437–456. 2009.

I nostri prodotti in contenitori

Lise Lafaurie - Diététicienne et nutritionniste

Lise Lafaurie

Dietologa e nutrizionista, amante della vita e ho la vocazione a rispolverare la visione austera e vecchio stile della dieta tradizionale. Autrice del blog "Le Patatine Verdi", il motto che mi è caro "se fa bene alle mie papille gustative, fa bene al mio corpo".