Aloe vera (Aloe barbadensis miller)

Conosciuta anche come Aloe delle Barbados, questa pianta grassa che assomiglia ad un cactus è tanto apprezzata per i suoi benefici sulla salute e sulla bellezza quanto per le sue qualità ornamentali. Ecco una panoramica delle molte virtù dell'Aloe Vera…

Origine

Il suo nome deriva dal greco antico Aloes, poi cambiato nel latino Aloe, e dal latino verus che significa "vero". L'Aloe Vera si trova in testi di Plinio il Vecchio (Storia Naturale) e del botanico Dioscoride, risalenti all'antichità, che spiegano che i suoi succhi erano già utilizzati in farmacia.
In Egitto, l'Aloe Vera è menzionata nel più antico testo medico (papiro Ebers) come una delle piante medicinali circa 1500 anni prima della nostra era. Si dice che Cleopatra usasse l'Aloe Vera per mantenere la sua leggendaria bellezza.
Per quanto riguarda i Maya, costoro chiamavano l'Aloe Vera la "fontana della giovinezza".
In India, l'Aloe Vera è entrata nella medicina ayurvedica solo nel XII secolo, quando veniva prescritta per alleviare le malattie del fegato e della milza, la tosse persistente e le malattie della pelle.
È il botanico Carl Von Linné che la descrive con precisione all'inizio del XVIII secolo e la classifica tra le Hexandria Monogyna.
Questa pianta succulenta ha foglie sempreverdi verde chiaro (da cui si estrae il famoso gel), relativamente lunghe con un margine spinoso, e radici poco profonde. Cresce generalmente in colonie in tutte le regioni calde del mondo, in particolare intorno al Mediterraneo, nel Nord Africa, nelle Canarie e a Capo Verde.
Attualmente molto di moda, il gel di Aloe Vera è usato nella composizione di molti cosmetici e bevande.

Benefici nutrizionali

Questa pianta, che si e’ adattata alle condizioni di vita estreme degli ambienti aridi, conserva l'acqua nelle sue grandi foglie seghettate. L'acqua così trattenuta nella pianta rappresenta dal 98 al 99% del suo peso, il resto é costituito principalmente polisaccaridi (zuccheri). La foglia di Aloe Vera contiene non meno di 75 componenti attivi, tra cui composti fenolici (potenti antiossidanti), steroli vegetali, vitamine (C, B1, B2, B3 e B6), minerali (calcio, sodio, magnesio, fosforo, zinco ...), aloina (derivati antraceni della linfa), oli volatili e saponine.
In altre parole, l'Aloe Vera non è avara di principi attivi, che le conferiscono le sue molteplici e varie virtù.

Benefici e virtù

L'Aloe Vera è una delle piante che può essere usata sia ingerendola sia applicandola esternamente, le indicazioni sono poi diverse.

Per via esterna

Il gel di Aloe Vera, estratto direttamente dalle foglie della pianta, è noto per le sue proprietà molto emollienti. È usato in dermatologia perché idrata la pelle e accelera la rigenerazione delle cellule cutanee. È particolarmente raccomandato per il trattamento di dermatiti, psoriasi, pelle screpolata, prurito, ustioni superficiali e scottature solari.
Uno studio del 2007(1) mostra che l'applicazione esterna di una crema di Aloe Vera è utile per guarire le ustioni di 1° e 2° grado.
È anche usato nel trattamento dell'herpes genitale. Uno studio condotto nel 1997(2) ha dimostrato che una crema con lo 0,5% di estratto di Aloe Vera era molto più efficace di un placebo nell'alleviare le lesioni da herpes.
In cosmetologia, è molto apprezzato per le sue proprietà idratanti e anti-invecchiamento. I molti antiossidanti, vitamine e minerali che contiene prevengono attivamente l'invecchiamento della pelle.
Si usa anche nel trattamento dei capelli, per pulire il cuoio capelluto, rafforzare i capelli e renderli lisci facilmente.
Il suo effetto leggermente analgesico lo rende efficace per alleviare il dolore muscolare o articolare.

Per via interna

Due elementi dell'Aloe Vera possono essere utilizzati in fitoterapia: il lattice giallo situato nel primo strato delle foglie e il gel di Aloe Vera - confezionato come succo o capsule.
Il lattice è usato quasi esclusivamente per le sue potenti proprietà lassative.
Il gel, d'altra parte, ha proprietà ipoglicemizzanti, poiche’ abbassa il livello di zucchero nel sangue, e proprietà di riduzione del colesterolo. È quindi inestimabile nella prevenzione dei disturbi cardiovascolari.
Le vitamine e i fenoli che contiene gli conferiscono anche un'azione antiossidante, che lo rende efficace nella lotta contro l'invecchiamento precoce.
Infine, il gel d'Aloe è raccomandato per trattare la laringite e il mal di gola, soprattutto nei gargarismi grazie al suo effetto antisettico.

Posologia

L'Aloe Vera può essere usata esternamente come un gel: si può spalmare uno strato sottile direttamente sulla pelle, e quante volte si vuole.
Può anche essere bevuto sotto forma di succo, si raccomanda di non superare i 50 ml di succo puro al giorno.
Il gel di aloe può anche essere consumato in capsule, il cui dosaggio raccomandato è da 200 a 300 mg al giorno.

Effetti collaterali e controindicazioni

Il lattice è un potente lassativo, che può causare disturbi digestivi e crampi addominali se assunto in eccesso. Il suo uso non è adatto a bambini, donne incinte e persone che soffrono di sindrome dell'intestino irritabile, problemi cardiaci o renali.
Non è raccomandato prendere il gel e il lattice contemporaneamente a trattamenti ipoglicemici, ipocolesterolemizzanti o lassativi, a rischio di potenziarne gli effetti.
Nei cosmetici, è preferibile scegliere prodotti che non contengono aloina, ed è consigliabile evitare l'esposizione al sole subito dopo l'applicazione per evitare il rischio di fotosensibilizzazione.

Lise Lafaurie - Diététicienne et nutritionniste

Lise Lafaurie

Diététicienne et nutritionniste, bonne vivante et décomplexante j'ai pour vocation de dépoussiérer la vision austère et vieillotte de la diététique traditionnelle. Auteur du blog Les Frites Vertes, la devise qui m'est chère "si c'est bon pour mes papilles, c'est bon pour mon corps".

  • Summary