Griffonia

Griffonia

Originaria dell'Africa, questa pianta rampicante è poco conosciuta in Occidente ed è stata usata per migliaia di anni nella medicina tradizionale locale. Zoom sulle molte virtù della griffonia!

Origine

Questa pianta rampicante della famiglia delle Fabaceae è particolarmente amante delle regioni di savana e di macchia dell'Africa occidentale, e in particolare della costa africana e del Ghana. La Griffonia è una pianta leguminosa con baccelli neri, simili a fagioli, pieni di semi.

Sono questi semi che contengono i preziosi principi attivi ricercati in erboristeria. Gli steli e le foglie erano anche usati dalle popolazioni africane come decotto per il purgante e il vomito.

Le popolazioni africane lo usano da sempre per curare numerose patologie ma è anche utilizzato in cucina dove è apprezzato per la sua ricchezza di nutrienti e proteine.

Gli scienziati hanno portato alla luce la griffonia solo alla fine del XX secolo, per la precisione nel 1980, quando hanno identificato un nuovo principio attivo nei semi della pianta: il 5HTP.

Benefici nutrizionali

I semi di Griffonia sono quindi semi oleosi allo stesso modo dei fagioli rossi e bianchi e delle lenticchie. Hanno quindi tutte le qualità nutrizionali, dalla loro ricchezza in fibre, proteine vegetali, sali minerali (magnesio, calcio, ecc.) e antiossidanti.

Ma è l'idrossitriptofano, noto come 5HTP, recentemente identificato dagli scienziati, che dà alla griffonia le sue numerose virtù medicinali. I semi di griffonia contengono quasi il 15% di questa molecola, che viene convertita in serotonina nel corpo.

Benefici e virtù

Depressione, ansia, angoscia

È all'idrossitriptofano (5HTP), un precursore della serotonina noto anche come "ormone della felicità", che la griffonia deve la sua azione sull'umore. La serotonina è in gran parte coinvolta nel benessere morale, nella serenità e nell'equilibrio emotivo, e si pensa che la sua carenza sia una delle cause della depressione e dell'ansia. Uno studio del 1998(1) conferma che il trattamento con 5HTP è efficace nel trattamento della depressione.

La Griffonia è quindi un'ottima alternativa agli antidepressivi chimici e ai loro numerosi effetti collaterali (secchezza delle fauci, perdita della libido, ecc.).

La griffonia può anche essere usata come sostituto degli ansiolitici o degli antidepressivi.

Terrori notturni

Questo è stato dimostrato in uno studio realizzato a Roma nel 2004(2) su 45 bambini dai 3 ai 10 anni, che ha concluso che un trattamento con 5HTP è in grado di modulare il livello di veglia nei bambini e di promuovere un miglioramento a lungo termine dei terrori del sonno.

Disturbi del sonno

Anche qui, è l'azione del 5HTP sulla serotonina che rende la griffonia una pianta soporifera. La serotonina è infatti fortemente coinvolta nella regolazione e nella qualità del sonno, il che è dovuto anche alla sua azione sull'umore: più siamo sereni e tranquilli, meno siamo ansiosi, più facilmente cadiamo nelle braccia di Morfeo. Lo studio del 1998(1) conferma anche l'efficacia del 5HTP nel trattamento dell'insonnia.

Disturbi dell'appetito, controllo del peso

Tra le molte azioni della serotonina, questo prezioso ormone gioca un ruolo importante nella regolazione dell'appetito e della sazietà. Questa azione è di nuovo strettamente legata al ruolo del 5HTP sull'umore e l'ansia, due cause evidenti dei disturbi alimentari.

La griffonia permette quindi alle persone che hanno difficoltà a sentirsi piene di ridurre spontaneamente le loro porzioni di cibo durante i pasti aumentando la sazietà, come dimostrato in questo studio del 1992(3).

Posologia

Il dosaggio della Griffonia dipende dal suo uso e dal suo dosaggio di 5HTP. Prima di tutto, bisogna controllare il contenuto di 5HTP dei prodotti che si acquistano: normalmente dovrebbe essere vicino al 14-15%.

La maggior parte degli integratori alimentari contiene tra i 50 e i 100 mg di principi attivi per dose e si raccomanda quindi di prendere da una a quattro dosi, preferibilmente la sera per evitare sonnolenza durante il giorno. La cura non dovrebbe durare più di 3 mesi senza consiglio medico.

Esternamente, la Griffonia è usata in creme e unguenti. Ha un effetto curativo su ustioni, ferite e dermatiti.

Effetti collaterali e controindicazioni

Non ci sono effetti collaterali noti alle dosi terapeutiche raccomandate. A dosi elevate, si possono osservare lievi disturbi digestivi. Le persone con epilessia, le donne incinte o che allattano e i bambini dovrebbero evitare di prendere integratori di griffonia.

L'uso concomitante di ansiolitici sintetici dovrebbe essere evitato.

Riferimenti

1. 7. Birdsall TC. 5-Hydroxytryptophan: a clinically-effective serotonin precursor. Altern Med Rev. 1998 Aug;3(4):271-80..
2. Bruni O, Ferri R, Miano S, Verrillo E. L-5-Hydroxytryptophan treatment of sleep terrors in children. Eur J Pediatr. 2004 Jul;163(7):402–7. Cameron OG, Thyer BA.
3. Cangiano C, Ceci F, et al. Eating behavior and adherence to dietary prescriptions in obese adult subjects treated with 5-hydroxytryptophan.Am J Clin Nutr 1992 Nov;56(5):863-7.

I nostri prodotti in contenitori

Lise Lafaurie - Diététicienne et nutritionniste

Lise Lafaurie

Dietologa e nutrizionista, amante della vita e ho la vocazione a rispolverare la visione austera e vecchio stile della dieta tradizionale. Autrice del blog "Le Patatine Verdi", il motto che mi è caro "se fa bene alle mie papille gustative, fa bene al mio corpo".