Sessualità e fertilità: le sorprendenti virtù del Tribulus Terrestris

Le origini del Tribulus Terrestris

Tribulus terrestris è una pianta da fiore originaria della regione mediterranea e comunemente conosciuta con i nomi di Croce di Malta, Chiodo di Vite, Escarbot, Tributo Terrestre, Saligot Terrestre, Erpice o Croce di Cavaliere.

Scoperto dal mondo sportivo nel 1996 durante i Giochi Olimpici di Atlanta, perché ampiamente utilizzato dagli atleti bulgari in quell’occasione, il Tribulus terrestris è stato a lungo sospettato di avere proprietà dopanti. Oggi sappiamo che non è così.

D’altra parte, i suoi effetti sulla sessualità sono ormai ben documentati dalla ricerca scientifica. Sorprendentemente, donne e uomini possono rivendicare benefici abbastanza diversi in questo settore.

Tribulus Terrestris e i suoi benefici per la sessualità femminile

Diverse ricerche hanno dimostrato che l’integrazione di Tribulus terrestris può migliorare la sessualità delle donne che hanno un desiderio sessuale ridotto.

Un primo studio clinico(1) è stato realizzato in donne fertili, cioè non in menopausa, che soffrono di disturbi del desiderio sessuale.

Questo studio randomizzato è stato condotto in doppio cieco con un trattamento placebo (composto non attivo) che serviva come controllo.

Sessantasette donne, con un’età media di 36 anni e che soffrono di disturbo del desiderio sessuale, sono state assegnate in modo casuale a ricevere l’estratto di Tribulus terrestris o il trattamento con placebo per 4 settimane.

I cambiamenti nella loro sessualità sono stati valutati utilizzando un questionario, il Female Sexual Function Index (FSFI), all’inizio dello studio e 4 settimane dopo la fine del trattamento, che valuta i livelli di desiderio, eccitazione, lubrificazione, orgasmo, soddisfazione e dolore di ogni donna.

Trenta donne nel gruppo placebo e trenta donne nel gruppo Tribulus terrestris hanno completato lo studio.

Quattro settimane dopo la fine della supplementazione, le donne che hanno ricevuto Tribulus terrestris hanno avuto un miglioramento significativo, rispetto a quelle che hanno ricevuto il trattamento placebo, nei loro livelli di :

  • Desiderio
  • Eccitazione
  • Lubrificazione
  • Orgasmo
  • Soddisfazione
  • Dolore

Così, tutti i criteri del questionario FSFI sono stati migliorati, il che ha permesso agli autori di concludere che Tribulus terrestris può migliorare in modo sicuro ed efficace il desiderio nelle donne fertili che soffrono di disturbi del desiderio sessuale.

Un secondo studio(2) ha esaminato gli effetti del Tribulus terrestris sulla funzione sessuale delle donne in menopausa.

Così 60 donne in postmenopausa che soffrono di disfunzioni sessuali sono state incluse in uno studio clinico prospettico, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo; ogni donna ha ricevuto, dopo essere stata estratta a caso, un integratore alimentare composto da 750 mg di Tribulus terrestris (1 compressa da 250 mg mattina, mezzogiorno e sera) o un trattamento placebo per 90 giorni.

L’evoluzione della loro sessualità è stata valutata con 2 questionari, il “Quoziente sessuale – versione femminile” (SQ-F) e il “Female Intervention Efficacy Index” (FIEI).

Dopo 3 mesi di integrazione, le donne che ricevevano Tribulus terrestris avevano un miglioramento significativo nella loro sessualità, rispetto a quelle che ricevevano il placebo, come valutato dal questionario SQ-F, e in particolare un miglioramento nella loro :

  • Desiderio
  • Interesse sessuale
  • Pre-matrimoniale
  • Arousal
  • Interazione armoniosa con il partner
  • Comfort durante il sesso

Questi miglioramenti sono completati dai risultati del questionario FIEI, poiché dopo 90 giorni di integrazione di Tribulus terrestris c’è stato un miglioramento significativo rispetto al placebo in

  • Lubrificazione vaginale durante il coito e/o i preliminari
  • Sensazione nei genitali durante il rapporto sessuale o altre stimolazioni
  • Sensazione nella zona genitale
  • Rapporti sessuali e/o altre stimolazioni sessuali
  • La capacità di raggiungere l’orgasmo

I risultati di questi due studi indicano che l’integrazione di Tribulus terrestris può migliorare la sessualità delle donne con un desiderio sessuale ridotto, che siano giovani e fertili o in menopausa.

Tribulus terrestris e i suoi benefici per la fertilità maschile

I benefici sulla loro sessualità che gli uomini possono aspettarsi dall’integrazione di Tribulus terrestris riguardano un campo completamente diverso, poiché si tratta di un’azione sulla loro fertilità.

Prima di tutto, studi in vitro (laboratorio) hanno dimostrato gli effetti di un estratto di Tribulus terrestris sulla qualità dello sperma.

In uno studio (3), lo sperma di 60 volontari è stato incubato con diverse concentrazioni di estratto di Tribulus terrestris e questi campioni sono stati confrontati con un campione di controllo.

L’incubazione con le dosi più alte di Tribulus terrestris ha migliorato significativamente :

  • Motilità totale dello sperma (capacità di muoversi)
  • Il numero di spermatozoi progressivamente mobili
  • Velocità dello sperma
  • Vitalità dello sperma

Gli autori concludono che l’aggiunta in vitro dell’estratto di Tribulus terrestris agli spermatozoi umani potrebbe influenzare positivamente la fertilità maschile.

Questo è rimasto da dimostrare attraverso studi clinici.

Una revisione sistematica della letteratura scientifica(4), pubblicata nel 2018, ha elencato e analizzato tutti gli studi pubblicati su questo argomento.

Così, attraverso i risultati di 6 studi clinici, è stato dimostrato che l’uso di Tribulus terrestris era efficace nel migliorare alcuni o tutti i parametri (a seconda dello studio) degli spermatozoi, in particolare il loro numero, motilità e morfologia.

I risultati di questa revisione sistematica hanno mostrato che gli uomini che sono stati integrati con Tribulus terrestris hanno sperimentato un miglioramento dei parametri dello sperma, che può portare ad un aumento della fertilità.

Bibliografia

(1) Tribulus terrestris for treatment of sexual dysfunction in women: randomized double-blind placebo – controlled study. Akhtari E, Raisi F(1), Keshavarz M, Hosseini H, Sohrabvand F, Bioos S, Kamalinejad M, Ghobadi A. Daru. 2014 Apr 28;22(1):40. doi: 10.1186/2008-2231-22-40.

(2) Assessment of the Effects of Tribulus terrestris on Sexual Function of Menopausal Women. Postigo S, Lima SM, Yamada SS, dos Reis BF, da Silva GM, Aoki T. Rev Bras Ginecol Obstet. 2016 Mar;38(3):140-6. doi: 10.1055/s-0036-1571472. Epub 2016 Feb 22.

(3) Tribulus terrestris Extract Improves Human Sperm Parameters In Vitro. Khaleghi S, Bakhtiari M, Asadmobini A, Esmaeili F. J Evid Based Complementary Altern Med. 2017 Jul;22(3):407-412. doi: 10.1177/2156587216668110. Epub 2016 Sep 30.

(4) Effect of Tribulus terrestris L. on sperm parameters inmen with idiopathic infertility: A systematic review. Sima Sanagoo, Behnaz Sadeghzadeh Oskouei, Nafiseh Gassab Abdollahi, Hanieh Salehi-Pourmehr, Nazanin Hazhir, Azizeh Farshbaf-Khalili. Complementary Therapies in Medicine (2018), https://doi.org/10.1016/j.ctim.2018.09.015 

Notez cet post

Gilles Badot

Scienziato di formazione (farmacologia clinica, metabolismo dei farmaci e nutrizione), sono stato per 18 anni direttore dell'informazione scientifica e della ricerca clinica presso i laboratori GENEVRIER e, da gennaio 2016 a ottobre 2018, ho ricoperto la carica di presidente del gruppo "acidi ialuronici" dell'Unione nazionale dell'industria delle tecnologie mediche (SNITEM).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *