Acido Ialuronico: la ricerca dell’eterna giovinezza

Molecola di ringiovanimento per eccellenza, stella della cosmetologia e della medicina estetica, l’acido ialuronico fa notizia da diversi anni.

E per una buona ragione, le proprietà gelificanti gli conferiscono lo status di molecola più idratante al mondo, né più né meno!

Iniezioni, creme, integratori alimentari: come è più efficace e quali sono le sue indicazioni? Ti spieghiamo tutto nel nostro articolo.

Cos’è l’Acido Ialuronico?

L’acido ialuronico, più comunemente conosciuto come ialuronano, è una molecola trasparente e appiccicosa che il corpo produce naturalmente.

Si trova in concentrazioni maggiori nella pelle, tra il collagene e l’elastina, nel tessuto connettivo e negli occhi.

Il suo ruolo principale è quello di trattenere l’acqua per mantenere i tessuti lubrificati e umidi.

A cosa serve l’Acido Ialuronico?

Grazie alle sue proprietà igroscopiche – che attirano l’umidità – assorbe circa mille volte il suo peso in acqua, gonfiandosi come una spugna.

Così, inondato d’acqua, l’acido ialuronico dà alla pelle un effetto rimpolpante e idratato, tipico della pelle giovane.

Il problema è che con il passare degli anni, la quantità di acido ialuronico nella nostra epidermide si riduce ad un filo. Si stima addirittura che verso i cinquant’anni, la riserva di acido ialuronico nel nostro corpo si divide per due!

Il risultato: pelle assottigliata e indebolita. Prima di tutto, lascia il posto a linee sottili, poi progressivamente a rughe che si approfondiscono e si diffondono. 

Le proprietà chimiche dell’Acido Ialuronico

  • Guarigione: promuove la riepitelizzazione, cioè la proliferazione e la migrazione delle cellule epiteliali verso il bordo della ferita.
  • Attiva la sintesi del collagene e inibisce le metalloproteinasi, coinvolte nella degradazione del collagene. Ha quindi una doppia azione sul collagene. Il collagene è una delle proteine strutturali più importanti del corpo umano, responsabile del tono della pelle.
  • Igroscopico: ciò significa che è in grado di assorbire quasi mille volte il suo peso in acqua, da qui le sue proprietà volumizzanti che sono ampiamente utilizzate in medicina estetica.

Le sue capacità igroscopiche lo rendono anche un trattamento di scelta per l’osteoartrite del ginocchio. Questa malattia è comune nelle persone oltre i 60 anni. È molto spesso accompagnata da una perdita di liquido sinoviale, uno dei cui componenti principali è l’acido ialuronico.

L’Acido Ialuronico in cosmetologia

L’acido ialuronico è un principio attivo molto apprezzato in cosmetologia. Viene utilizzato nella composizione di creme, sieri e altre maschere idratanti e anti-età, in cui è presente in diversi pesi molecolari, a seconda della parte del derma interessata dalla sua azione:

  • Un alto peso molecolare: non può penetrare nell’epidermide in profondità. La sua azione idratante è quindi limitata alla superficie della pelle. Le rughe superficiali sono ridotte e la pelle è idratata.
  • Con un basso peso molecolare, questa volta è in grado di penetrare più in profondità nell’epidermide. La sua azione sulle rughe è quindi più importante.

Tuttavia, secondo recenti lavori, le percentuali di molecole necessarie per conferire ad un prodotto a base di acido ialuronico una vera e propria azione antirughe, sarebbero molto difficili da raggiungere vista la consistenza del prodotto finito.

L’uso topico dell’acido ialuronico sulle rughe profonde sarebbe quindi piuttosto limitato. In compenso rimane un ottimo attivo idratante.

L’Acido Ialuronico nella medicina estetica

In medicina estetica, l’acido ialuronico è offerto sotto forma di iniezioni. Questo è usato per ripristinare il volume delle aree del viso che sono diventate vuote nel tempo.

Somministrate in questo modo, le macromolecole penetrano nel derma con una siringa. Sono quindi in grado di riempire efficacemente le rughe o le aree del viso.

È particolarmente efficace sulle rughe d’espressione, sulle pieghe nasolabiali, sulle rughe della fronte e sulle linee di marionetta.

L’acido ialuronico può anche essere usato per aumentare il volume delle labbra (che tendono ad atrofizzarsi nel tempo). Può anche essere usato per correggere un naso asimmetrico, a tromba o rotto.

Tuttavia, le iniezioni di acido ialuronico non sono accessibili a tutti. Il costo si aggira in media attorno ai 350 euro per una siringa da 1 millilitro.

Inoltre, l’effetto non è permanente e dura tra i 6 e i 20 mesi. Questo dipende dall’area trattata e dalla profondità dell’iniezione.

Posso usare l’Acido Ialuronico con il retinolo?

L’acido ialuronico è talvolta usato in combinazione con il retinolo. Lo scopo è quello di prevenire l’invecchiamento ed è anche efficace nel trattamento dell’iperpigmentazione.

Cos’è il retinolo? Il retinolo è un ingrediente importante in qualsiasi regime di pelle anti-invecchiamento.

La funzione principale del retinolo è di evitare che la pelle diventi troppo rossa rallentando lo sviluppo del collagene. Questo può rendere la pelle cedevole e invecchiata.

Puoi usare il retinolo se il tuo medico è d’accordo.

È controindicato durante la gravidanza?

In teoria, può quindi essere usato come crema durante la gravidanza. Infatti, ad oggi non si conoscono tossicità o effetti collaterali di questa potentissima molecola.

Tuttavia, ci sono molti rischi per la salute (dolore nel punto di iniezione, lividi nel punto di iniezione, mal di testa).

Ecco perché l’uso dell’acido ialuronico per scopi cosmetici durante la gravidanza è strettamente sconsigliato.

Non dimenticate di chiedere consiglio al tuo medico prima di assumere qualsiasi sostanza.

Acido Ialuronico negli integratori alimentari

Quando viene assunto per via orale, l’acido ialuronico ha il grande vantaggio di poter agire dall’interno.

In particolare, è in grado di idratare le cellule della pelle in profondità, di aumentare la sintesi del collagene per una migliore elasticità della pelle, di aiutare a guarire le ferite o anche di trattare l’osteoartrite del ginocchio aumentando il volume del liquido sinoviale.

L’integrazione alimentare con acido ialuronico può quindi limitare i segni d’invecchiamento della pelle o delle ossa.

Può essere giudiziosamente combinato con altri principi attivi con cui agisce in sinergia, come il collagene, le vitamine A e C o il selenio.

Che sia attraverso integratori alimentari per compensare il deficit molecolare legato all’età, prodotti cosmetici per un’idratazione efficace della pelle, ed eventualmente iniezioni per un’azione mirata, l’acido ialuronico è un principio attivo d’elezione per combattere gli effetti dell’invecchiamento

Riassunto dei 7 benefici dell’Acido Ialuronico

  • Aiuta a promuovere una pelle più sana ed elastica: gli integratori di Acido Ialuronico possono aiutare a idratare la pelle e ritardare la comparsa di linee sottili e rughe. I trattamenti topici possono ridurre il rossore e la dermatite, mentre le iniezioni rassodano la pelle.
  • Accelera la guarigione delle ferite: Applicare l’acido ialuronico direttamente su una ferita aperta può aiutarla a guarire più velocemente. Non si sa se prenderlo per via orale in aggiunta avrebbe lo stesso impatto.
  • Mantiene le ossa ben lubrificate per alleviare il dolore alle articolazioni: gli integratori contenenti Acido Ialuronico alleviano il disagio alle articolazioni nei pazienti con osteoartrite. Si possono anche usare iniezioni, anche se sono rischiose.
  • Allevia i sintomi del reflusso acido: In alcune persone, un integratore combinato che include Acido Ialuronico e condroitina solfato può aiutare ad alleviare i sintomi del reflusso acido.
  • Allevia la secchezza e il dolore degli occhi: l’acido ialuronico si trova naturalmente nell’occhio ed è spesso usato come collirio per trattare gli occhi secchi. Non è chiaro se prenderlo come integratore abbia lo stesso impatto.
  • Mantiene la forza delle ossa: la ricerca sugli animali mostra che alte dosi di acido ialuronico possono aiutare a prevenire la perdita ossea, ma non sono stati fatti studi sull’uomo.
  • Può aiutare a prevenire il dolore alla vescica: quando viene introdotto direttamente nella vescica tramite un catetere, l’acido ialuronico aiuta ad alleviare il fastidio alla vescica. Tuttavia, non ci sono prove che la supplementazione orale abbia lo stesso effetto. Potrebbe non avere lo stesso impatto.
Notez cet post

Lise Lafaurie

Dietista e nutrizionista, amante della vita e ho la vocazione a rispolverare la visione austera e vecchio stile della dieta tradizionale. Autrice del blog “Le Patatine Verdi”, il motto che mi è caro "se fa bene alle mie papille gustative, fa bene al mio corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *